Investimenti Sicuri: Oggi Sono Ancora Possibili?

 

Investimenti Sicuri Oggi: Situazione Generale

 

Il quadro economico che caratterizza il nostro Paese mostra evidenti segni di difficoltà. La depressione del prodotto interno lordo è in continua crescita sin da quando la crisi si originò nel 2008. Purtroppo tutti gli indicatori macro economici come quelli sui consumi e l disoccupazione non mostrano nel medio e lungo termine dei segnali particolarmente incoraggianti, che facciano supporre una seppur debole ripresa. Purtroppo gli interventi legislativi che dovrebbero essere volti ad un rilancio delle attività produttive stentano a sortire effetti in un panorama che è compromesso non solo a livello Nazionale ma soprattutto a livello europeo, dove la spending rewiew e le politiche ultra restrittive su deficit e debito non fanno che aggravare la situazione già fortemente compromessa dei paesi periferici dell’eurozona. Sicuramente con gli ultimi interventi legislativi in materia di lavoro e sviluppo economico vi è stato un leggero miglioramento della situazione. In questo panorama piuttosto difficile si inserisce una politica particolarmente espansiva da parte della BCE che prevede l’acquisto massiccio di titoli di stato dei paesi più deboli. Il Quantitave Easing di Mario Draghi ha senza dubbio limitato l’espandersi e il rafforzarsi della speculazione finanziaria internazionale, ma dall’altra parte ha prodotto un calo notevolissimo dei tassi di interesse dei titoli del debito sovrano degli stati membri, riducendo di fatto le possibilità di guadagno dei cittadini europei e degli istituti di credito per mezzo di titoli finanziari sicuri garantiti dagli stati. Di sicurezze vere e proprie nel quadro macro economico attuale purtroppo non ve ne sono. La volatilità dei listini delle borse valori è ancora molto forte. L’indecisione politica di determinati paesi su quelle che saranno le scelte politiche future pesa come un macigno enorme sull’andamento delle borse. Purtroppo la politica monetaria non sembra avere le idee troppo chiare su come affrontare la grave situazione economica che stiamo vivendo tutti. Sicuramente in un quadro così complicato i beni di rifugio come l’oro o i diamanti stanno riprendendo piede in maniera decisa. L’oro in fatti è ai massimi da molti mesi consecutivi, segno che la domanda è ancora forte e che gli investitori preferiscono investire in beni materiali piuttosto che in prodotti finanziari che non garantiscono un “ritorno” certo.

 

Investimenti Sicuri a Breve Termine: I Beni Rifugio

 

I beni rifugio oggi sono molto probabilmente l’unico investimento veramente sicuro che si possa fare. Mostrano anche dei vantaggi interessanti per quanto riguarda la tassazione e determinati rapporti giuridici a loro collegati:

  • l’incremento di valore dei beni rifugio non è soggetto a tassazione da parte dello Stato;
  • i beni rifugio sono impignorabili ed insequestrabili;
  • non viene pagata l’imposta di bollo allo Stato sul valore del bene rifugio acquistato.

Investimenti Immobiliari: Soluzioni a Reddito Garantito

 

L’investimento nel mattone in questo periodo di grande crisi può essere una soluzione per far fruttare nel lungo termine il proprio capitale. Le case infatti si sono deprezzate moltissimo dall’inizio della crisi e si comprano praticamente “a prezzi di saldo” rispetto a 4 o 5 anni fa. Tuttavia oggi il mattone è soggetto a tassazioni molto elevate specialmente se non si tratta della prima casa. Inoltre l’aumento di valore degli immobili ad oggi non è prevedibile, si può solo presumere che grazie ad un futuro miglioramento della congettura economica possa crescere anche il valore delle case.